9 Maggio 2002 I nostri consigli

Le temperature di servizio


Maggio 2009
Le temperature di servizio

 

Ogni vino va servito ad una temperatura ideale. Fare questo è una delle operazioni più delicate in quanto bisogna tenere presente che l'aroma del vino può variare notevolmente a seconda della temperatura. Bisogna tenere presente che in un ambiente a 20°-22° centigradi, un vino freddo subisce un aumento di temperatura di 4°-5° ogni ora. Il vino servito a temperatura bassa tende a sprigionare profumi provenienti dall'uva e sentori di fruttato mentre il graduale riscaldamento tende ad accentuare profumi più complessi. Inoltre in un vino freddo il sapore dolce è meno accentuato, mentre viene esaltato il sapore amaro. I vini rossi di grande struttura e quelli bianchi affinati in barrique sono ricchi di tannino, la cui astringenza viene esaltata a temperature basse. Per questo motivo un grande vino rosso andrà servito a temperatura più elevata, al fine di mitigare il senso di allappamento dato dal tannino. Invece i vini rossi di struttura leggera, come i vini novelli, con scarsa presenza di tannini, si possono servire freschi di cantina o di frigorifero.
 
Le temperature ottimali dei nostri vini:
- Verdicchio dei Castelli di Jesi 10°
- Rosso Piceno 14°

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.